La redazione            Prodotti Stampa             Prodotti Web               LOGIN                                                                          Per la tua pubblicità            Privacy policy    

Cerveteri, depuratore di Campo di Mare in tilt: 'abbiamo noi il controllo dell'impianto'. L'assessore Gubetti annuncia l'avvio dei lavori per il guasto

13/02/2018

In seguito alle indagini della Capitaneria di porto di Ladispoli la società privata Ostilia, che gestiva il depuratore fino a qualche ora fa, si è fatta da parte. Il Comune ha iniziato i lavori in danno proprio all’Ostilia riguardo al depuratore in tilt. “E’ già avvenuta la consegna delle chiavi alla presenza della polizia municipale e del comune – ha spiegato stamane sul Messaggero l’assessore all’ambiente di Cerveteri, Elena Gubetti – da questo momento l’area è sotto la nostra tutela. Abbiamo già iniziato l’iter per ripristinare il corretto funzionamento del depuratore affidando i lavori in somma urgenza ad una ditta che provvederà alla sistemazione del guasto e siamo in attesa anche dei campionamenti eseguiti dall’Arpa Lazio”. Da settimane, forse mesi, la foce Zambra riceveva sostanze proibite che venivano trascinate fino al mare dalla corrente. “Da quanto abbiamo appreso – prosegue l’assessore Gubetti – si sono verificati dei problemi alla centralina elettrica della struttura, inoltre diverse pompe non sono funzionanti. Per prima cosa bloccheremo l’inquinamento, poi svuoteremo le vasche dell’impianto depurativo attraverso l’utilizzo di idrospurghi che resteranno in attività fin quando non avremo terminato i lavori. Le spese, che oscilleranno tra le 85mila e le 150mila euro a seconda degli interventi da eseguire, le addebiteremo naturalmente alla società Ostilia. Non era più possibile attendere, è nostro dovere risolvere il guasto a tutela dell’ambiente e della salute pubblica”.

Condividi con i tuoi amici

Come ti senti dopo l'articolo?

Come ti sento dopo l'articolo?

 

 

 

 

  

  

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

^ Top