La redazione            Prodotti Stampa             Prodotti Web               LOGIN                                                                                    Per la tua pubblicità                      

Cerveteri, un altro depuratore sospetto a cerenova. Nuovo blitz della capitaneria

12/01/2018

Mancanza di autorizzazione allo scarico. Ennesimo blitz questa mattina della Capitaneria di porto a Cerveteri. Dopo la sciagura ambientale documentata nei giorni scorsi nei pressi del depuratore di Campo di Mare gestito dall’Ostilia, con liquami finiti direttamente nel fiume Zambra, questa volta è il depuratore sulla via Aurelia a Cerenova ad aver riscontrato delle anomalie. Per questo gli uomini della guardia costiera di Ladispoli si sono attivati intervenendo sul posto. La violazione va dai 6mila ai 60mila euro. Non c’è pace a Cerveteri su un settore, quello ambientale, che sta subendo danni notevoli e chi ne paga le conseguenze è il territorio e i cittadini. Non sono da escludere controlli a tappeto su tutti i depuratori del litorale nord in queste ore. La Procura della Repubblica di Civitavecchia ha acceso di nuovo i riflettori su un problema a Cerveteri mai risolto.

Condividi con i tuoi amici

Come ti senti dopo l'articolo?

Come ti sento dopo l'articolo?

 

 

 

 

  

  

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

^ Top