La redazione            Prodotti Stampa             Prodotti Web               LOGIN                                                                          Per la tua pubblicità            Privacy policy    
05/03/2017

A Cerveteri la giunta comunale ha deliberato, per il 2017 e il 2018 la riduzione dell’imposta Tari. Una bella notizia per i suoi residenti, che proprio nel 2016 avevano dovuto subire un aumento del costo della tassa sui rifiuti del 25%, con la promessa che dall’anno successivo i benefici sull’uso della raccolta differenziata sarebbero stati finalmente percepiti proprio dai cittadini.

La promessa è stata mantenuta, anche se l’attesa riduzione del 32% sarà ridotta a quasi la metà, a causa dell’ultima rata dell’importo che il Comune di Cerveteri deve ancora pagare sulla raccolta dei rifiuti, relativa al biennio precedente. Una scelta fatta proprio per evitare un aumento ben superiore al 25% messo in atto lo scorso anno.

Quindi i residenti che devono pagare la Tari nel 2017 potranno cominciare  a farsi due conti su quanto dovranno andare a pagare per quest’anno. Dall’importo dell’anno passato si dovrà togliere circa il 15% in meno. Ovviamente ci saranno poi delle percentuali differenti a seconda dei destinatari, distinti per categorie, con un occhio di riguardo alle fasce più deboli. Quindi la riduzione di poco più del 15% rappresenterà un valore medio che rimarrà comunque indicativo del possibile risparmio.

A guadagnarci, con il progressivo aumento dell'uso della differenziata quindi sarà sicuramente l'ambiente, ma anche gli stessi abitanti del comune di Cerveteri, che non potranno magari usare le somme percepite per  vedere se conviene investire in azioni societàoffshore oppure se fare altro tipo di investimento, ma considerato che si tratta di un risparmio a ridosso dell’estate, sarà più facile o semplicemente più sereno programmare le proprie vacanze estive.

Comunque le notizie per i prossimi anni potrebbero essere buone per alcuni e cattive per altri, in quanto si passerà anche alla raccolta differenziata a “peso”. Quindi saranno premiati coloro che riescono a “sprecare” meno e riciclare meglio.

I due piani hanno ottenuto al momento del voto il sostegno compatto di tutta la maggioranza mentre l’opposizione si è astenuta.

 

Come ti senti dopo l'articolo?

Arrabbiato
Triste
Stupito
Allegro
Felice

Come ti senti dopo l'articolo?

Come ti sento dopo l'articolo?

Potrebbe interessarti

^ Top