La redazione            Prodotti Stampa             Prodotti Web               LOGIN                                                                          Per la tua pubblicità            Privacy policy    
01/03/2017

Negli ultimi due anni le richieste di prestiti sono aumentate, soprattutto grazie a una ripresa del credito al consumo per sostenere i beni durevoli, come le auto o l’arredamento. Secondo un rapporto condotto dai principali siti di comparazione di finanziamenti, il prestito più richiesto dagli italiani è quello di ristrutturazione, poi quello di acquisto auto e al terzo posto quello di liquidità. Nel Lazio la situazione risulta invece in controtendenza, con le varie province che contribuiscono soprattutto all’affermazione al primo posto del prestito di Liquidità. In questa categoria vanno a confluire tutti i prestiti personali, comprese le richieste di rinnovo cessione del quinto o di consolidamento prestito.

 Un andamento che non viene smentito dalla provincia di Roma che complessivamente ricalca proprio le scelte e le percentuali ravvisate a livello regionale. Per l’importo medio richiesto, a Roma e provincia si richiedono circa 200 euro in meno rispetto alla media regionale, che non raggiunge di poco i 14500 euro. Anche sulla durata media ci sono leggere differenze: il dato della regione Lazio si fissa a 78 rate, mentre nella provincia di Roma in media si sceglie una durata appena inferiore che si ferma a 77 rate. Ma siamo molto ben al di sopra della media nazionale che si ferma a 60 rate.

 Il profilo dei richiedenti mette in evidenza caratteristiche analoghe, a Roma e per il Lazio, ma anche rispetto alla media nazionale: il richiedente tipo è uomo, impiegato con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, e di età media. Tuttavia la media nazionale pone come età i 44 anni, mentre per la zona di Roma e la Regione i richiedenti generalmente hanno non meno di 47 anni.

 Un dato che colpisce è sulla richiesta dei finanziamenti finalizzati al sostegno di spese mediche che per tutto il Lazio risultano essere molto più elevate rispetto alla media nazionale, mentre il tipo di prestito per cui ci si indebita più a lungo, con una percentuale superiore a volte ai 120 mesi, è quella per affrontare studio e vacanze.

 

Come ti senti dopo l'articolo?

Arrabbiato
Triste
Stupito
Allegro
Felice

Come ti senti dopo l'articolo?

Come ti sento dopo l'articolo?

Potrebbe interessarti

^ Top